Nicy

Achille Castiglioni

Achille Castiglioni

Nacque a Milano nel 1918 e si laureò in Architettura nel 1944.
Fin dal 1940 si dedicò a sperimentazioni nel campo della produzione industriale con i fratelli Livio (1911-1979) e Pier Giacomo (1913-1968). Dopo la laurea, iniziò l’attività di ricerca sulle forme, le tecniche e i materiali innovativi allo scopo di realizzare un processo di progettazione integrale.
Nel 1969 conseguì la libera docenza dal Ministero della Pubblica Istruzione all’insegnamento della “Progettazione artistica per l’Industria” e tenne la Cattedra di Docente ordinario alla Facoltà di Architettura di Torino fino al 1980, in seguito la cattedra di “Disegno Industriale” a Milano fino al 1993.
Dal 1950 lavorò nel campo della sperimentazione e ricerca di allestimenti, installazioni e presentazioni per mostre ed esposizioni (Triennale di Milano, Montecatini, Agip, Rai).
Fu co-fondatore dell’ADI (Associazione per il Disegno Industriale) nel 1956.
Al MoMa di New York sono esposte 14 delle sue opere. Altri lavori si possono ammirare nei seguenti musei: “Victoria and Albert Museum” (Londra), “Kunstgewerbe Museum” (Zurigo), “Staatliches Museum für Angewandte Kunst” (Monaco di Baviera), “Museo del Design” (Prato), “Uneleckoprumyslove Prague Museum” (Praga), “Israel Museum” (Gerusalemme), “The Denver Art Museum” (Denver), “Vitra Design Museum” (Weil am Rhein), “Angewandte Kunst Museum” (Amburgo e Colonia).
Si aggiudicò nove premi “Compasso d´Oro”.
Achille Castiglioni presentò numerose mostre personali tra il 1984 e 1986 organizzate da Musei e Accademie tra cui: “Museum für Angewandte Kunst” (Vienna), seguito dalla “Akademie der Kunst” (Berlino), “Triennale di Milano” (Milano), “Kunstgewerbe Museum” (Zurigo), “Haags Gemeentemuseum” (L’Aia), “Circulo de Bellas Artes” (Madrid) e dal “Centre Georges Pompidou” (Parigi).